Palermo: contro “inchino” a processione, politica parli

Palermo: contro “inchino” a processione, politica parli

inchino palermoDopo Oppido Mamertina, l’inchino della processione al boss si ripete e questa volta tocca a Palermo. Lo Stato deve mostrare la sua presenza rivendicando un’autorevolezza che non tema la criminalita’ organizzata. Non basta condannare il gesto ma occorre interrogarsi sul vuoto che permette, oggi, di far sì che la mafia sia riconosciuta tra le strade e tra la gente con un senso di sottomissione che dobbiamo contrastare con ogni forza. Proporre una politica onesta e pulita e’ la prima delle risposte che siamo chiamati a dare.

Leggi Tutto

7-8 mila medici in meno e non sostituiti sono danno per Ssn, Governo riveda aspetto riforma PA

sanità2Più di settemila medici fuori dal Servizio Sanitario Nazionale entro il 2016 con la riforma PA, non sono un dato incoraggiante e che fa intravedere un miglioramento. Nel progetto di riforma della PA, poi, è previsto un pensionamento intorno ai 70 anni per medici, magistrati e professori universitari. Proprio nei settori in cui è necessario un ricambio generazionale lo Stato crea i presupposti per una società gerontocratica, anacronistica e Leggi Tutto

Basta trattare gli italiani come neonati, basta promesse: occorrono fatti concreti

Basta trattare gli italiani come neonati, basta promesse: occorrono fatti concreti

economiaE intanto il pre­mier Mat­teo Renzi ammette: «Molto dif­fi­cile con­fer­mare la stima» di una cre­scita del +0,8% con­te­nuta nel Def. «Che la cre­scita sia 0,4 o 0,8 o 1,5% non cam­bia niente dal punto di vista della vita quo­ti­diana delle persone». E meno male che Renzi si rende conto che la situazione è così drammatica che occorre ben altro ma dire che non c’è differenza tra lo 0,4% e l’1% di aumento del Pil sfiora l’eresia per non dire peggio. Io mi giocherei tutto per avere l’1% di crescita del Pil ma forse lui non si intende …. di economia …. e pensa che i piccoli numeri siano tutti uguali.Il Pil aumenterebbe di circa 16 miliardi, di cui circa il 50% sarebbero maggiori entrate fiscali, inoltre inizierebbe a ridursi molto probabilmente Leggi Tutto

Da rapporto associazioni su donne e lavoro emerge necessità di politiche di genere per sostenere occupazione e diritti

Da rapporto associazioni su donne e lavoro emerge necessità di politiche di genere per sostenere occupazione e diritti

donne lavoroIl rapporto delle associazioni sulle disparità professionali e contrattuali tra uomini e donne è indice di un Paese che procede a velocità diverse e non uguali per tutti. Con un livello di occupazione tra i più bassi in Europa pari al 46.3%, difficoltà nell’accesso alla sanità pubblica ed ai prestiti, un salario inferiore rispetto a quello degli uomini, ad aumentare è la violenza di genere mentre diminuiscono le strutture di accoglienza, sostegno e difesa per le donne maltrattate.E’ una condizione di estrema vulnerabilità, questa, che deve impegnare il Governo Leggi Tutto

Avanti con riforme

Avanti con riforme

images_nuova_parlamentoFacciamo un appello a chi siede in Parlamento e decreta il futuro degli italiani, affinché, con responsabilità e serietà, vada oltre l’empasse e colga l’opportunità giusta per realizzare un cambio di passo. Uno scossone al nuovo percorso che passi da una nuova legge elettorale che dia la possibilità ai cittadini di scegliere e dall’ abbassamento del numero delle firme necessarie per un referendum e per le leggi di iniziativa popolare, mantenendo così due strumenti di democrazia diretta importanti per facilitare la partecipazione dei cittadini. Il Governo deve avere il coraggio di cancellare inoltre l’immunita’ ed al pari del Presidente del Consiglio che non la ha, mantenerla solo per i reati di opinione e per tutti gli altri lasciare spazio alla giustizia. Leggi Tutto

La proposta di riforma del ministro Franceschini è perfettamente in linea con il nostro Sblocca Beni Culturali

La proposta di riforma del ministro Franceschini è perfettamente in linea con il nostro Sblocca Beni Culturali

sblocca-beni-culturaliDalle prime anticipazioni riportate dalle agenzie di stampa, in attesa che il ddl approdi al Consiglio dei Ministri entro la fine del mese, si evince che il progetto di riforma del Ministero per i Beni e le Attività Culturali appena proposto dal ministro Franceschini è del tutto in linea con le idee esposte nel nostro Sblocca Beni Culturali ormai già da qualche mese. Un’agenzia Adnkronos del 16 luglio scorso informa che “sta per prendere corpo la riorganizzazione del MiBACT. Leggi Tutto

Mala tempora currunt : io non ci sto

Mala tempora currunt : io non ci sto

lelli_307x277Il XXI° secolo si sta avviando ad essere un secolo buio, un secondo medioevo come quando nel primo medioevo le invasioni barbariche prima e i longobardi poi misero a dura prova le popolazioni italiche, e dove il potere e la ricchezza stavano nelle mani di pochi mentre i poveri erano la stragrande maggioranza e molto spesso dovevano mendicare per un tozzo di pane. Ebbene questo è quello che oggi, a più di 500 anni dalla fine storica del medioevo, sta succedendo. L’unica speranza è che prima o poi, come successe alla fine del medioevo , ci sia un secondo rinascimento. Leggi Tutto

Unico taglio è quello contro privilegi e costi

Unico taglio è quello contro privilegi e costi

privilegiLa Camera costa un miliardo di euro l’anno e nonostante i tagli, la spesa nel 2015 e nel 2016 tornerà a salire. La parola d’ordine è: tagliare, tagliare e tagliare. Non i servizi per i cittadini, certamente ma i privilegi della casta che IDV ha sempre combattuto. L’Italia si distingue negativamente anche rispetto alla media europea.Un’assurdità che diventa ancora più marcata se si pensa che il costo del Parlamento italiano è quasi il doppio di quello francese ed inglese ed il reddito degli eletti è nella maggior parte dei Paesi pari a circa due o tre volte il reddito medio, mentre in Italia è cinque volte tanto. Leggi Tutto

Su Gaza basta stare a guardare, serve pace

Su Gaza basta stare a guardare, serve pace

2 GAZAC’è una grande indifferenza internazionale rispetto a quanto sta avvenendo a Gaza. Non si tratta di cautela ma di reale volontà di intervenire mettendo fine al massacro che si sta consumando. I governi si devono muovere e non limitarsi a dire di cessare il fuoco. Abbiamo un mondo in fibrillazione, guerre, odi, scontri e le politiche internazionali sono ferme. Non ci vogliono dibattiti e marce ma interventi per porre una fine a tutto questo sangue. Ci aspettiamo dall’Italia, che solleciti una soluzione in questo senso. Il silenzio non aiuta. Leggi Tutto

Tindiglia: “Propaganda leghista a spese dei lombardi”

Tindiglia: “Propaganda leghista a spese dei lombardi”

idv-nuovo-simbolo-lkRiportiamo l’articolo pubblicato su: www.quibrescia.it

“Le dichiarazioni rilasciate dal Governatore Maroni sono inaccettabili”, ha dichiarato il segretario Regionale IDV Lombardia, Carmelo Tindiglia, “così come la scelta di destinare risorse per il referendum sull’autonomia, tagliando sul sociale e riducendo sostegno a famiglie e imprese. Destinare 30 milioni di euro per finanziare la propaganda leghista a spese dei contribuenti è l’ennesima trovata pubblicitaria della Lega che ha deciso di mantenere Leggi Tutto

laboratorio Sanità laboratorio Ambiente laboratorio Infrastrutture laboratorio Difesa laboratorio Sicurezza
laboratorio Politiche Regionali laboratorio Legalità laboratorio Lavoro laboratorio Estero laboratorio Economia laboratorio diritti civili