Pensioni: Idv, no al taglio per comparto sicurezza

foto 12Piuttosto che avanzare ipotesi di taglio delle pensioni di chi ha lavorato una vita facendo molto spesso lavori usuranti che, come nel caso delle forze dell’ordine, erano anche riconosciuti dalla legge, ci si concentri a ridurre le pensioni d’oro, i privilegi e i vitalizi. Sarebbe molto più equo e giusto.
L’Idv  ha presentato una proposta strutturata ed economicamente compatibile per la revisione della legge Fornero. Intanto, però, è partita la corsa al parere degli ‘esperti’ che hanno come unico scopo quello di tagliare le pensioni.
Italia dei Valori chiede al governo di evitare di seguire alcuni ‘professoroni’ su un tema delicato come le pensioni e di avviare invece un confronto costruttivo con chi ha già da tempo approntato una proposta organica di riforma del sistema. Qualora avanzasse un’ipotesi di puro taglio delle pensioni per lavoratori e ceto medio ci opporremo fermamente. Nel contempo ribadiamo la richiesta di dimissioni da senatore a vita dell’ex presidente del Consiglio Mario Monti alla luce dei danni causati a pensionati e lavoratori.

Aldo Di Giacomo

Responsabile del laboratorio Sicurezza IdV