I ‘campioni’ della politica lavorano a un ‘Berlusconi bis’

I ‘campioni’ della politica lavorano a un ‘Berlusconi bis’

Anche se il Parlamento è chiuso, sotto le ceneri la politica cova, trama, s’infiamma, si “compra” e si “vende” in vista del 14 dicembre, giorno della fiducia/sfiducia al Governo. In un quadro che vede, in particolare, finiani e berlusconiani gli uni contro gli altri armati, spuntano spiragli di trattativa tra Silvio Berlusconi e il cosiddetto Terzo polo (Udc-Fli-Api) che ha depositato alla Camera una mozione di sfiducia firmata da 85 deputati. Dietro le polemiche mediatiche, in realtà, i soliti maneggioni starebbero cercando una soluzione alla probabile crisi di governo che serva ad evitare sia le elezioni anticipate, sia una nuova maggioranza senza Pdl e Lega. In pratica un Berlusconi bis.
Il Cavaliere, secondo questa ipotesi, con il consenso di Bossi, accoglierebbe le condizioni di Casini e Fini per un nuovo governo allargato all’Udc. E il “giochetto” è fatto. Punto e a capo. Di questo si starebbe discutendo nelle riunioni riservate e nelle ambasciate delle colombe di partito che ultimamente lavorano senza sosta. Leggi Tutto

Il grido d’aiuto degli agricoltori

Il grido d’aiuto degli agricoltori

 

Il PIL- prodotto interno lordo dell’agricoltura continua a scivolare in basso. Ce lo conferma l’ISMEA che non si può dire ente prezzolato dall’opposizione. Gli allevatori sardi non sono i soli a cercare di richiamare l’attenzione del governo sui problemi del settore, sono solo quelli che lo hanno fatto più rumorosamente. Il Governo, si sa ha ben altri problemi ed il ministro dell’agricoltura guarda solo verso nord. Ancora a fronte di prezzi alimentari al consumo che non calano mai, quelli pagati all’agricoltore sono sempre più bassi.
Qui non si tratta di mettere qualche soldino per l’olivicoltura e qualche altro nei cereali, occorrono misure strutturali che consentano agli agricoltori di cogliere nuove opportunità, ammodernare il processi ed i prodotti per andare incontro alle esigenze del mercato e, soprattutto, senza essere soffocati da una burocrazia opprimente e tentacolare.
Abbiamo un ministro per l’esemplificazione che l’unica cosa che ha esemplificato è la lingua italiana. Il settore olivicolo ha una normativa pertinente pari all’enciclopedia Treccani! Leggi Tutto

Rapporto molto confidenziale: Berlusconi & Putin

Rapporto molto confidenziale: Berlusconi & Putin

Dal vertice italo-russo di ieri a Sochi, sul mar Nero, sono emersi certamente accordi economici riguardanti co-produzioni e collaborazioni tra i due Paesi, accanto alla definizione di strategie internazionali comuni anche in vista dell’imminente vertice tra Russia e Unione Europea. Purtroppo, però, temo che emergeranno anche accordi personali, ambigui e pericolosi, tra i premier di due nazioni importanti come la Federazione Russa e la Repubblica italiana: tra ‘alpha dog’, cioè ‘maschio dominante’, come viene definito Putin, e il suo ‘portavoce’, Berlusconi, che nella conferenza stampa di ieri ha ovviamente cercato di placare tutto e tutti. Ma restano ancora molti dubbi.
Dai cablogrammi diffusi da Wikileaks risulta che il tema principale del rapporto personale tra i due premier, in cui si risolve la diplomazia italo-russa, sia l’energia: una questione esplosiva. Leggi Tutto

La Giornata sulla Disabilità: oltre il rito la quotidianità

La Giornata sulla Disabilità: oltre il rito la quotidianità

Oggi si celebra la giornata internazionale ed europea sulla disabilità istituita nel 1993. Un momento di riflessione, di dibattito e di confronto sulle tematiche che riguardano una larga parte della popolazione italiana: sono 4 milioni e 100.000 le persone con disabilità nel nostro Paese, pari al 6,7% della popolazione secondo l’ultimo rapporto del Censis. Eppure di handicap si parla pochissimo e forse, è proprio questo il significato della giornata celebrativa, parlare e far conoscere una realtà che molti ignorano, vissuta nell’immaginario collettivo ancora con modelli preconfezionati al limite del pregiudizio. Quindi, andando oltre le raccolte di fondi, le piantine e i fiocchetti distintivi, questa giornata è per il mondo della disabilità la conquista di anni di battaglie e di lotte per i diritti che hanno portato all’adozione della convenzione sui diritti delle persone con disabilità approvata dalle Nazioni Unite nel 2006. Una grande conquista che deve fare i conti con le difficoltà quotidiane che si vivono nel nostro Paese, una realtà ben lontana dai diritti contenuti nella convenzione. Troviamo falle ovunque, dal diritto allo studio a quello della salute e assistenza, dal diritto all’autodeterminazione a quello al lavoro, il nostro Paese fa acqua da tutte le parti, in barba alle conquiste raggiunte in anni di battaglie. Leggi Tutto

Una riforma della giustizia da parte dei cittadini

Una riforma della giustizia da parte dei cittadini

Oggi, nella sede nazionale dell’Italia dei Valori, si è tenuta una conferenza stampa sul tema della giustizia. Sono intervenuti il presidente Antonio Di Pietro e il responsabile del Dipartimento Giustizia, Luigi De Magistris.

Antonio Di Pietro: “Dopo la caduta del regime restano le macerie, è una cosa risaputa, ed è per questo che noi dell’Italia dei Valori oggi sentiamo il bisogno per individuare le basi per la ricostruzione dalle rovine per essere pronti quando cadrà il governo Berlusconi. Da alcune settimane stiamo presentando disegni di leggi e mozioni che rientreranno nel programma che l’Idv intende proporre alla futura coalizione per costruire un’alternativa a Berlusconi, il governo che verrà. Un’epoca sta per finire – speriamo che avvenga il 14 dicembre – e bisogna pensare al futuro. Leggi Tutto

Rifiuti in Campania, da tragedia a risorsa

Rifiuti in Campania, da tragedia a risorsa

Antonio Di Pietro e una delegazione di parlamentari dell’Italia dei Valori hanno incontrato i movimenti contro le discariche di Chiaiano e Terzigno. I cittadini sono ormai consapevoli rispetto ai diritti e alle soluzioni del problema rifiuti. Finora, c’è stata sufficienza e speculazione d’una classe politica spesso condizionata da imprenditori furbi e dalla criminalità organizzata. Di Pietro e i parlamentari di IdV hanno ascoltato i cittadini e hanno appreso che i campani vogliono soluzioni concrete, non soltanto facili proclami.

Servizio di Annalisa Lospinuso ed Emiliano Morrone

laboratorio turismo Laboratorio Telecomunicazioni laboratorio Legalità laboratorio Estero laboratorio agricoltura laboratorio scuola