Elezioni, Messina: Candidato a Brescia per il centrosinistra

“Ho accettato la candidatura per il Senato nel collegio uninominale di Brescia nella coalizione di centro sinistra e ringrazio per la fiducia riposta nella mia persona. Il percorso iniziato con “Civica Popolare” e’ un percorso serio, ragionato, partecipato da tutte le componenti che lo animano e che si sono sempre poste al servizio della collettività. Incontrare realta’ locali, ascoltare le esigenze dei territori e le proposte che arriveranno dal singolo cittadino e dalle associazioni che incontrerò in questo mio percorso per dare risposte concrete ai loro bisogni è quello che ho sempre fatto come sindaco, come deputato e come segretario nazionale dell’Italia dei Valori. Quando sono stato chiamato a rappresentare il popolo l’ho sempre fatto nell’interesse di tutti, senza circoscrivere l’azione legislativa e amministrativa ai confini territoriali. Ho sempre lavorato per tutti e così sarà anche questa volta. Leggi Tutto

Giornata della memoria, Messina: noi non vogliamo dimenticare

Dimenticare non si può e non si deve.Non solo oggi che ricordiamo l’ingresso delle truppe sovietiche nel campo di concentramento di Auschwitz avvenuto il 27 gennaio del 1945 e che portò in salvo pochi e malridotti superstiti e alla luce del mondo intero quanto la follia nazista avesse trovato il culmine della sua esaltazione nell’incomprensibile genocidio inflitto agli ebrei e alle persecuzioni razziali perpetrate anche nei confronti dei cosiddetti “indesiderabili”, i “diversi”.Ebrei, zingari, albini, diversamente abili, omosessuali, nei lager c’era posto per tutte le categorie non corrispondenti nel Dna alla fantomatica “razza ariana”, sui quali si accaniva la pazzia dei medici nazisti con esperimenti assurdi che si concludevano con la morte della “cavia” di turno. Leggi Tutto

Regeni, Messina: due anni dalla morte e ancora non c’è verità sui fatti

Il 25 gennaio del 2018 saranno due anni da quando Giulio Regeni scompare in Egitto,per essere poi trovato senza vita pochi giorni dopo. Barbaramente torturato.Un ragazzo, un giovane ricercatore italiano, viene preso, martoriato, mutilato e ucciso e a distanza di due anni ancora non siamo in grado di sapere ‘chi’ e ‘perché’ si sia macchiato di questo atroce crimine.Una risposta la pretendono i genitori di Giulio e la esige il Paese intero. La strada della “verità per Giulio Regeni”, nome della campagna lanciata con determinazione da Amnesty International Italia e da La Repubblica e portata avanti con ardore da migliaia di privati cittadini, enti locali, scuole e università, associazioni e media deve essere percorsa sempre con coraggio e determinazione anche dal futuro governo italiano. Leggi Tutto

Messina, raccogliere l’appello lanciato da OXFAM

L’appello lanciato da OXFAM non può cadere nel vuoto. Il divario tra i ricchi e i poveri del mondo si allarga sempre di più e anche in Italia questa distanza rischia di diventare incolmabile.I dati pubblicati nel Rapporto presentato a Davos, fotografano una amara realtà anche per la maggior parte degli italiani: “il 40% della ricchezza nazionale netta nel 2017 è stata appannaggio del 5% più ricco dei nostri connazionali”; “il 20% più povero dei cittadini italiani dispone solo del 6,3% del reddito nazionale contro il 40% posseduto dal 20% più ricco” (fonte OXFAM ITALIA).Cresce, giustamente direi, tra i cittadini il senso di vivere in una società diseguale e se il 61% degli intervistati afferma di provare questo sentimento e di aver avuto la percezione che il gap tra le fasce ricche e quelle povere è in costante aumento, adesso più che mai non si può fare più finta di nulla. Leggi Tutto

Segre, Messina: bene nomina, Italia non dimentica storia

La nomina di Liliana Segre a senatrice a vita e’ un chiaro messaggio del Presidente della Repubblica nel ribadire che l’Italia e’ un Paese che non dimentica la propria storia ne’ le persecuzioni che tanti nostri connazionali hanno dovuto subire solo perche’ di religione ebraica o ‘indesiberabili’, che nel periodo oscuro del nazi-fascismo hanno pagato con la vita il loro non essere di “razza ariana”. Le vicende personali della signora Segre, dalla vita a Milano all’inferno vissuto nel campo di concentramento di Auschwitz a soli 13 anni, sono state raccontate dalla stessa protagonista sempre in ogni occasione possibile, affinche’ il ricordo e la memoria non svaniscano mai sugli atti atroci commessi. Combattiamo con la storia l’ignoranza che alberga nella mente di quanti ancora oggi parlano di razze”.
Cosi’ Ignazio Messina, segretario nazionale dell’IDV ed esponente di Civica Popolare – Lorenzin.

Baby gang: Messina, Minniti usi pugno duro con i genitori

Il fenomeno delle baby gang non e’ nuovo e non puo’ essere usato come pretesto per chiedere l’abbassamento dell’eta’ dell’imputabilita’ dei minori, prevista oggi tra i 14 e i 18 anni. Per scongiurare una tale ipotesi non e’ necessario scomodare le elaborazioni della scuola sociologica americana ne’ quella della piu’ avveduta cultura italiana sulla creazione sociale della delinquenza minorile.Il degrado economico e culturale, soprattutto delle famiglie di provenienza e dei contesti di vita del minorenne, determina fortissime pressioni sulla condotta deviante. Ed i ragazzi risentono localmente della forte influenza camorristica col bagaglio di violenza e prepotenza che la accompagna. Leggi Tutto

Quando costa la “fuga” dei nostri ragazzi?

La stima del Centro Studi Confindustria  sul costo complessivo della “fuga dei cervelli”, vale a dire i nostri ragazzi che vanno via per studio o lavoro, che raggiunge circa un punto di PIL (14 miliardi di euro l’anno), non può passare inosservata. E’ una cifra altissima che deve diventare uno dei temi dell’imminente campagna elettorale per affrontare i problemi veri delle famiglie e dei giovani. Lo sanno bene le famiglie lucane che con grandi sacrifici sostengono direttamente la spesa dei propri figli per gli studi universitari e post-universitari e sono angosciate dalla mancanza di occupazione stabile e qualificata almeno sulla base della formazione dei giovani. Leggi Tutto

Migranti. Messina: razza bianca? Fontana ripassi la storia

“Trovo estremamente preoccupante che un candidato alla presidenza di una regione dica parole razziste, xenofobe ed anacronistiche di così basso livello e le diffonda nell’etere senza provare intimamente disagio per quello che dice. Sappiamo tutti dove hanno portato i discorsi su ‘razza bianca’ e ‘salvaguardare l’etnia’. Forse Fontana non andava bene in storia ma fa sempre in tempo a ripassarla invece di sparare tali assurdità”.
Così Ignazio Messina, segretario nazionale dell’IDV ed esponente di Civica Popolare – Lorenzin.

Intimidazione a don Stamile:Molinari,tenacia esemplare

“La mia solidarieta’ a don Ennio Stamile, parroco e referente di ‘Libera’ in Calabria, per l’atto di vile intimidazione che ha subito la notte del 6 gennaio scorso”. E’ quanto afferma, in una dichiarazione, il senatore Idv Francesco Molinari, componente della Commissione parlamentare antimafia. “Purtroppo don Stamile – prosegue Molinari – e’ da tempo nel mirino del clan dei Muto, la potente cosca della ‘ndrangheta che spadroneggia su tutta la costa tirrenica del cosentino. E’ dalla tenacia di don Stamile e di quanti, come lui, non si piegano alla ferocia della criminalita’ organizzata che puo’ e deve ripartire la Calabria, a cominciare dall’appuntamento con le prossime elezioni, dove candidati politici anche solo in odore di connivenza con la malavita non devono aver nessun accesso o consenso. Leggi Tutto

Messina, ricordare Piersanti e il suo impegno per la giustizia

A 38 anni dall’uccisione di Piersanti Mattarella, voglio rivolgere un pensiero e un grazie per il suo impegno speso per la giustizia e contro il terrorismo politico e mafioso”. Cosi’ in una nota Ignazio Messina, segretario nazionale dell’Italia dei Valori. Un uomo e i suoi valori: Piersanti Mattarella rappresenta una svolta nel modo di concepire il potere e la politica. I suoi provvedimenti sono pregni di legalità, volti ad imporre una nuova gestione dell’amministrazione regionale e a eliminare, all’interno delle strutture governative, qualsiasi tipo di clientelismo, privilegio, omertà e carrierismo. L’impegno per la riforma della burocrazia della Regione siciliana, che si esplica con “razionalizzazioni, meritocrazia, accorpamenti, responsabilizzazioni, controlli e divisioni di compiti” ha lo scopo di vivacizzare e rinnovare l’apparato burocratico stesso.

Centrosinistra, Messina: Civica Popolare con Lorenzin è grande progetto

Partiamo da quanto di buono fatto fino ad oggi, dai governi Gentiloni e Renzi, con il grande progetto di Civica Popolare che avrà come priorità l’impegno per la legalità e la sicurezza dei cittadini, la lotta alla disoccupazione, la riduzione delle tasse soprattutto per la piccola e media impresa. La collaborazione portata avanti dall’Italia dei Valori con il partito democratico e con le forze del centrosinistra sta finalmente dando i suoi frutti, anche grazie al lavoro svolto da Lorenzo Guerini, dando vita a questo nuovo grande progetto che arginerà il populismo e tutelerà il Paese dagli estremismi di destra.Per raggiungere questi obiettivi crediamo che la figura di Beatrice Lorenzin sia autorevole, rappresentativa Leggi Tutto

Giustizia: Molinari,assunzione 300 tirocinanti e’ goccia mare

“Sembra avere le dimensioni di una goccia in un mare”, la richiesta di assunzione, nel 2018, di 300 operatori giudiziari “se si considera la palese sproporzione tra il numero dei tirocinanti, persone che provengono da quegli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione in deroga, e il numero di posti disponibili per il prossimo anno”. Lo sostiene il senatore dell’Idv Francesco Molinari, che riferisce di aver appreso la notizia dal sito del ministero della Giustizia. “Non vorremmo che questo tipo di misura rappresenti, semplicemente, un contentino per questi lavoratori che ormai, dopo anni di promesse, stanno perdendo sia la pazienza che la fiducia. Leggi Tutto

Legittima Difesa,Messina:bene assoluzione nostro ddl giusto

“L’assoluzione per legittima difesa di per l’uccisione del ladro albanese conferma che era giusta la proposta di legge di iniziativa popolare promossa da IDV e firmata da due milioni di cittadini. L’assoluzione smentisce clamorosamente quanti, per non esaminarla neppure, hanno detto che si sarebbe verificato il far west. Invece era ragionevole persino  evitare le pesanti sofferenze del processo, lamentate dall’imputato, che sarebbero derivate dalla sua approvazione. E’ necessario dare regole uniformi valide per tutti, come faceva la nostra pdl. Noi denunciamo l’inadempienza del Senato nel non averla neppure iscritta  all’odg della commissione, sebbene IDV lo abbia ripetutamente richiesto. Leggi Tutto

Idv: no a vitalizi a parlamentari e consiglieri regionali

La colpa sulla situazione di stallo sui vitalizi per parlamentari e consiglieri regionali e’ di chi non ha approvato la Legge di riforma. Noi dell’Idv la scorsa legislatura avevamo fatto una legge di proposta sui vitalizi, arrivando ad un nulla di fatto. Anche questa volta siamo arrivati alla fine; pensiamo che sara’ dura anche occuparsene alla prossima legislatura. Noi dell’Idv al di sopra di ogni sospetto lo abbiamo fatto prima degli altri presentando il nostro disegno di Legge e per eliminarli totalmente. Leggi Tutto

laboratorio Sanità laboratorio turismo Laboratorio Telecomunicazioni laboratorio Difesa laboratorio Sicurezza laboratorio Politiche Regionali
laboratorio Legalità laboratorio Lavoro laboratorio Estero laboratorio Economia laboratorio agricoltura laboratorio scuola laboratorio lotta alla mafia