Occupazioni Abusive, Moxedano: errore approvare la quinta sanatoria

Sarebbe un vero errore approvare la quinta sanatoria per chi occupa abusivamente le case pubbliche, questa sanatoria non troverà mai un mio consenso e nemmeno un mio voto favorevole. Quando ho ricoperto la carica di assessore al Comune di Napoli mi rifiutai di approvare la delibera per la sanatoria delle occupazioni abusive e la mia linea non è cambiata, per questo mi auspico fortemente che l’assessore Fulvio Bonavitacola modifichi la legge del regolamento per l’edilizia pubblica prima che sia approvata dalla Giunta regionale. Sono ormai decenni che il cancro delle occupazioni non viene estirpato nella nostra regione e in particolare a Napoli, purtroppo bisogna capire che l’abusivismo nei quartieri popolari ha sempre alimentato il malaffare e la camorra favorendo il mercato coatto della compravendita di immobili pubblici, penalizzando fortemente persone per bene e bisognose di un alloggio e che aspettano da anni un’assegnazione. Con questa ulteriore sanatoria non daremo una risposta ai bisogni abitativi di giovani coppie e separati che sono costretti a dormire in auto per la mancanza della casa. Positiva, invece, è l’anagrafe delle assegnazioni degli alloggi pubblici, ma vanno messe in campo azioni sempre più decisive per contrastare il fenomeno delle occupazioni abusive che sottraggono gli alloggi a chi ne ha davvero diritto”. E’ quanto si legge in una nota del consigliere regionale Idv e vice presidente IV commissione trasporti, infrastrutture, urbanistica e lavori pubblici, Francesco Moxedano.