Libro Riina: contraria a presentazione a teatro Massimo

Valeria-Grasso-3Sono completamente ed assolutamente contraria, senza se e senza ma, all’ipotesi di una presentazione del libro del figlio di Riina, Salvo, al teatro Massimo di Palermo, evento che si potrebbe svolgere il 18 giugno. Se ciò dovesse realmente accadere, sarò al fianco di Salvatore Borsellino e di tutti quei palermitani che, sono certa, scenderanno in piazza per esprimere il proprio sdegno contro questo che io ritengo rappresenterebbe uno vero scempio.
Un evento del genere sarebbe un’offesa ed un colpo al cuore alla Sicilia che si batte contro la mafia, che fa della legalità la sua bandiera e la sua pratica quotidiana, che rifiuta le ambiguità e mantiene viva la memoria dei drammi che hanno segnato la nostra comunità; che, ogni giorno, si batte per fornire un esempio di moralità, onestà e rigore ai più giovani. La cultura antimafia e la mobilitazione delle coscienze rappresenta un valore imprescindibile e irrinunciabile.

Valeria Grasso

Responsabile del Laboratorio nazionale contro le mafie.