Lavoro, Bencini (idv): garanzie certe e concrete per i lavoratori di wind tre

Sono preoccupanti le prospettive o meglio, l’assenza di prospettive certe, per i circa 910 lavoratori del customer care ex H3G distribuiti nelle sedi di Palermo, Roma, Cagliari e Genova. Come già denunciato dai sindacati di categoria Cgil Cisl e Uil ‘non si ha chiarezza sulla tenuta del perimetro aziendale complessivo’. C’è il rischio che la fusione con Wind-Tre venga scaricata interamente sui lavoratori, procedendo all’esternalizzazione del servizio senza neanche conoscere a chi verrà affidato in outsourcing. Purtroppo operazioni del genere si sono rivelate spesso fallimentari e ricordo, uno su tutti, il recente caso del Gruppo Almaviva. Occorrono garanzie reali sul mantenimento dei livelli occupazionali. Mi auguro, dunque, che durante il tavolo politico, indetto per giovedì prossimo presso il Ministero del lavoro, si presenti un piano industriale che investa davvero sul capitale umano e non su una mera operazione finanziaria”. Così in Aula oggi la senatrice Idv Alessandra Bencini, membro della commissione Lavoro.