Ferrovie, anello Palermo è opera che va completata

Sono passati cinque anni dall’avvio dei lavori dell’anello ferroviario di Palermo, cantieri andati a rilento e che hanno creato enormi disagi ai cittadini e in particolare alle attivita’ produttive colpite dalla chiusura delle strade. Le tante iniziative di protesta non hanno sortito effetto e l’associazione Amari Cantieri, insieme al sottoscritto, ha anche presentato un esposto in Procura”. Lo dice in una nota Paolo Caracausi, consigliere comunale di Palermo del Mov139 in quota Idv. “Una vicenda paradossale che, ci auguriamo, termini nel piu’ breve tempo possibile: i lavori, come annunciato da Tecnis, riprenderanno lunedi’ e speriamo – conclude – che questa accelerazione sia quella definitiva che porti al compimento di un’opera importante per la mobilita’ cittadina”.