Falcomata’ si preoccupi di garantire una amministrazione trasparente

IdV è dalla parte della  giornalista Caterina Tripodi e di tutti i giornalisti coraggiosi che, in Calabria, ancora garantiscono la libera informazione senza vincoli di ossequio ai poteri forti e ad una  certa  politica, poco trasparente e pulita. Ci sorprendono,  invece,  i  modi “ingenui”,  del sindaco della Città Metropolitana di Reggio che, a nostro avviso, assomiglia, sempre più,  al personaggio del giovane Andrea nella commedia “I Polifroni – Storia di una ricca famiglia reggina” tratta dal romanzo di Saverio Strati la “Conca degli Aranci”. Andrea candidato a sindaco della sua città  alla domanda “Tu non hai esperienza”, del fratello Tony, risponde: “L’esperienza si fa strada facendo. Nessuno è nato imparato, no! Comunque, mi hanno detto che non mi devo preoccupare. Ci pensano loro a tutto. Io, devo solo firmare… Facile, no!”. E’ proprio l’ atteggiamento del sindaco Falcomata’ che, ogni volta, viene beccato dalla libera stampa con le dita nella marmellata. Non ultima, la nomina del Segretario Generale della Città Metropolitana. E’ evidente  che il Sindaco,proprio  come Andrea, non abbia la piena consapevolezza degli atti che firma. Ma ci sorprende anche l’assordante silenzio di una opposizione, quasi assente, tranne qualche “voce” isolata nel deserto. E’ inaccettabile che  nella città più povera  e con il tasso di disoccupazione giovanile più alto d’Europa, ancora non partono le attività di cantierizzazione  dei lavori previsti con i finanziamenti del Decreto Reggio, i fondi europei e i fondi del Patto per il Sud.  Ci sorprende che questi fondi non vengano gestiti dall’assessorato ai LL.PP. e che  le periferie della città siano lasciate in  completo stato di  abbandono. Eppure Italia dei Valori, tramite il suo coordinatore per la Città Metropolitana, Oreste Arconte ed il senatore Francesco Molinari,  avevano proposto al sindaco, come servizio ai cittadini reggini,  la nomina per ogni ex circoscrizione, di delegati municipali oltre che  di istituire un assessorato per i Centri Periferici che sia di raccordo tra i bisogni dei territori e l’amministrazione centrale. Ma il sindaco ha fatto orecchio da mercante, forse perché non abbiamo, per il momento, rappresentati in Consiglio comunale. Ma, probabilmente,  il sindaco non sa che la politica,  si fa, principalmente, con l’impegno e le buone idee e Italia dei Valori queste qualità le ha tutte e le spende a servizio della città di Reggio e dei suoi cittadini.

Reggio Calabria 10. 05.2017

Avv. Francesco Molinari – Senatore IdV

Oreste Arconte – Segretario IdV Reggio Città Metropolitana