C’è una campagna ad orologeria contro l’indipendenza dei magistrati

images_nuova_generica_giudici-magistraturaL’Italia dei Valori respinge ogni ulteriore tentativo di distorsione strumentale delle pronunce dell’Europa in materia di responsabilità per l’azione dei magistrati. L’avevamo già respinta in Parlamento quando si pretendeva di far credere che l’Ue imponesse all’Italia di introdurre nell’ordinamento interno la responsabilità diretta del magistrato anche oltre la colpa grave e addirittura per l’interpretazione della legge. Niente di più falso. Anche l’Europa parla sempre e solo di responsabilità dello Stato come in tutti i Paesi europei, e sull’interpretazione della legge ne parla solo con riferimento al diritto comunitario. Denunciamo il ritorno di una questione inesistente. La sua riproposizione ci fa pensare a una campagna ad orologeria contro l’indipendenza della magistratura in coincidenza con i processi a Berlusconi e i referendum radicali, che anche lui ha sottoscritto e contro alcuni dei quali Italia dei valori organizzerà un Comitato per difesa della giustizia. L’assetto costituzionale della magistratura troverà sempre in IdV una inesorabile difesa a garanzia del diritto dei cittadini ad un giudice indipendente.