Nasce il Laboratorio dei Beni Culturali

LAB.DIRITTI CIVILIBasta  dare uno sguardo alla cronaca di questi ultimi tempi per avere un’idea dello stato di sostanziale degrado in cui versa una parte importante del nostro prezioso ed ineguagliabile patrimonio artistico, culturale e paesaggistico. Il caso di Pompei, con la sua risonanza internazionale, è solo quello più rilevante dal punto di vista mediatico e tuttavia  rappresenta soltanto la punta di un iceberg di cui ignoriamo la reale consistenza. I fondi governativi destinati alla tutela e alla valorizzazione dei nostri Beni Culturali sono stati ridotti, in otto anni, del 35% complessivo, come risultato della politica miope e sbrigativa dei tagli lineari, adottata in maniera indiscriminata dai governi che si sono succeduti in questi ultimi anni. Ai rischi oggettivi derivanti dalla ridotta tutela dei Beni si sono aggiunti quelli altrettanto gravi rappresentati dalla loro gestione disattenta, dalla riduzione complessiva degli organici e dalla scarsa valorizzazione delle diverse professionalità coinvolte che ancora aspettano un riconoscimento normativo che le sottragga al precariato e alla sottoutilizzazione. Leggi Tutto