Maurizio Zipponi

Ilva, Zipponi: Governo cambi decreto o morirà come Bagnoli

ilva01Articolo tratto da www.dire.it

Dimezzare i tempi previsti dall’ultimo decreto Ilva per le valutazioni del ministero dell’Ambiente e per la scelta industriale dei commissari e garantire “la presenza italiana” maggioritaria nel gruppo che rileverà lo stabilimento di Taranto. Lo chiedono una serie Leggi Tutto

Lavoro: Idv, interrogazione su precari Italia Lavoro

precariUn’interrogazione parlamentare al ministro del lavoro Poletti sulla vicenda dei 450 co.co.pro. della società Italia Lavoro è stata annunciata da Idv per sollecitatare “la piena tutela dei diritti dei lavoratori”.Costoro, infatti sono al centro di una delicata vertenza in quanto dipendenti di una società privata ma partecipata al 100% dai ministeri Leggi Tutto

Lavoro: al fianco dei lavoratori Cisa di Faenza

cisa faenza-2Sabato prossimo l’Italia dei Valori sarà a fianco dei lavoratori della CISA di Faenza, azienda che rischia 238 licenziamenti”. Irresponsabile e miope la scelta dell’azienda di delocalizzare ed esternalizzare, proprio mentre alcuni grandi gruppi industriali che operano in Italia stanno invece adottando soluzioni esattamente opposte, quali il rientro delle produzioni negli stabilimenti del Belpaese. Faenza è già stata colpita da un forte depauperamento Leggi Tutto

Monfalcone: necessari standard sicurezza europei

Senza titolo-1Ci auguriamo vivamente che, per i 5000 lavoratori di Monfalcone di cui la stragrande maggioranza lavora nelle ditte in appalto, la Fincantieri apra le porte a tutte le indagini ambientali, fornendo i dati per poter procedere, laddove vi fossero evidenze, a immediate bonifiche per la sicurezza dei lavoratori e della cittadinanza. Leggi Tutto

Idv: Più diritti per i lavoratori, accelerare la ripresa, ridurre la precarietà

ripresaI dati sull’incremento dell’occupazione sono confortanti e fanno ben sperare per il futuro. Noi di Idv ci impegneremo in Parlamento affinché si possa realizzare un ‘tagliando’ a questa riforma per verificare se esiste una pura sostituzione della forma di contratto o se effettivamente o si stanno creando nuovi posti di lavoro, Leggi Tutto

Pensioni: ok Boeri su flessibilita’ in uscita

11130198_487834341363663_3012738453696140856_nItalia dei Valori, rientrando con i propri rappresentanti in Parlamento, ha, come primo atto, consegnato una proposta di legge di riforma del sistema pensionistico che da un lato intende azzerare gli effetti nefasti della legge Fornero e dall’altro individuare un nuovo meccanismo di uscita flessibile verso la pensione in relazione ai contributi versati, alla età e al lavoro svolto. Leggi Tutto

Fiom: sottoponiamo nostre proposte

fornero_def

Italia dei Valori porterà alla manifestazione del 28 marzo indetta dalla Fiom nazionale una precisa e autonoma proposta sull’abolizione della legge Fornero, su un nuovo sistema previdenziale flessibile, su un’inclusione nel welfare delle partite IVA, sull’applicazione degli art. 39-41-46 della Costituzione in relazione al ruolo del sindacato e delle imprese in Italia e, infine, Leggi Tutto

L’Ilva di Taranto è un punto di snodo per la politica industriale nazionale.

ilva_gasometro_sito_uff--400x300Siamo il secondo Paese europeo manifatturiero e la produzione di acciaio di qualità serve innanzitutto al nostro apparato industriale.Questa vicenda rappresenta una sfida storica in quanto si intrecciano due grandi questioni da sempre configgenti nel passato: la difesa dell’ambiente e del lavoro.

Con la decisione del Governo Leggi Tutto

Da Brescia passa un bivio e il sindacato deve scegliere

zipponi1E’ la seconda volta in pochi giorni che Renzi viene a Brescia. Perché? In questa provincia industriale da tempo si è elaborato il lutto della crisi che sta distruggendo l’Italia dal 2007. Da tempo si è deciso di reagire senza l’intervento dello Stato e si sono formate multinazionali “tascabili” con una dimensione internazionale. Qui vi sono imprenditori che reggono 5 minuti la propaganda sulla abolizione dell’art.18,

Leggi Tutto

Il 25 ottobre IdV contro Riforma Fornero e con nostre proposte  per creare lavoro

Il 25 ottobre IdV contro Riforma Fornero e con nostre proposte per creare lavoro

25 ottobre_idvItalia dei Valori, coerente da sempre con le proprie posizioni, sia dentro che fuori il Parlamento, il 25 ottobre sarà in piazza con delle proposte contro la riforma Fornero e per proporre leggi a favore delle assunzioni e non dei licenziamenti. Puntiamo a far crescere il Paese, ricostruendo il mercato del lavoro, ridotto a pezzi da quella riforma ed a difendere i diritti dei lavoratori. Tra i punti della nostra proposta di legge, prevediamo di risolvere il nodo degli esodati favorendo l’accesso alla pensione a coloro che abbiano sottoscritto gli accordi entro il 31 dicembre 2011; un tetto massimo alle pensioni d’oro dal quale ricavare la pensione futura dei giovani pari all’60% della retribuzione percepita negli ultimi cinque anni lavorativi; Leggi Tutto

Ast: Salvaguardare il destino delle acciaierie

zippmessinaRicordate il dicembre 2007 a Torino? Sette operai furono uccisi nella fabbrica Thyssenkrupp i cui dirigenti furono poi condannati per omicidio. La Thyssenkrupp controlla anche le Acciaierie di Terni, la cui proprietà ha rotto ieri, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, le trattative sul futuro dell’azienda, usando il ricatto di 550 licenziamenti se tutti i lavoratori non avessero accettato una riduzione drastica dei propri diritti. Leggi Tutto

Attuare politiche di sostegno per lavoratrici autonome sempre piu’ in difficolta’

Attuare politiche di sostegno per lavoratrici autonome sempre piu’ in difficolta’

donne itaQuello delle donne nel mondo del lavoro è un vero e proprio percorso ad ostacoli che impedisce la loro piena e completa affermazione al punto da segnare le carriere delle lavoratrici precarie ed autonome titolari di partite IVA. L’Italia conta il doppio delle lavoratrici autonome rispetto alla Germania ed il triplo rispetto alla Francia ma nonostante ciò, i freni restano elevati ed impediscono crescita e sviluppo. E’ ora di rimetterci al passo di molti paesi europei attenti e lungimiranti.  La mancanza di politiche di genere volte al sostegno dell’occupazione femminile e delle variabili che determinano il loro accesso, ha reso sempre più difficoltoso raggiungere un livello professionale che rifletta meriti e capacità. Lacune previdenziali, disparità reddituali, mancanza di una vera e propria progettualità familiare Leggi Tutto

Condivido la sfida di Landini

recessIn un’intervista al Garantista di martedì scorso il segretario Fiom, Maurizio Landini, apre a tutto campo: dall’analisi realistica della situazione economica, al vuoto pneumatico della rappresentanza del disagio sociale, dall’assenza di una qualsiasi politica industriale alla necessità di annodare da settembre i fili della mobilitazione con una seria proposta riformatrice. È probabile che Landini trovi orecchie molto attente ben oltre la sua organizzazione, questo perché la competizione tra Renzi e Grillo non è sul terreno economico e sociale, che costringerebbe i due leader a dire da che parte stare, ma su temi che vengono riconosciuti come prioritari solo dal 3% della popolazione, le cosiddette riforme. Leggi Tutto
Cari Landini e Marchionne, dovete tornare a negoziare

Cari Landini e Marchionne, dovete tornare a negoziare

Senza titolo-2Ciò che la Fiat – che oggi tiene l’assemblea straordinaria degli azionisti per sancire la fusione con Chrysler – ha combinato in Italia è noto: dal 2008 circa il 50% dei suoi dipendenti è in cassa integrazione o contratto di solidarietà, quindi pagati da denaro pubblico per un importo simile a quanto gli azionisti si sono distribuiti in questi anni. Ha chiuso gli stabilimenti di Termini Imerese, la Cnh di Imola, la Iveco di Avellino, mentre a Pomigliano mantiene uno stabilimento in uno stato precario con 2000 persone senza prospettive. I modelli di auto di bassa cilindrata a partire dalla 500 in tutte le sue versioni vengono costruiti in Polonia, Turchia, in Serbia. I piani di investimento annunciati e regolarmente mai applicati hanno portato la produzione di auto in Italia ad un terzo di quello annunciato. Leggi Tutto

laboratorio turismo Laboratorio Telecomunicazioni laboratorio Legalità laboratorio Estero laboratorio agricoltura laboratorio scuola