Federico Palomba

Adesione alla veglia per la pace a Bonaria

Adesione alla veglia per la pace a Bonaria

OLYMPUS DIGITAL CAMERAAnche io, oltre che il segretario nazionale Messina a quella che sarà tenuta a Roma da Papa Francesco, parteciperò alla veglia per la pace dinanzi a Bonaria. Si tratta di una grande questione dell’umanità che meriterebbe l’elevazione anche della politica regionale, chiamata a  mettere da parte gli scontri di potere e i provincialismi per guardare almeno per un giorno ad un enorme problema di etica internazionale. Non è solo che una guerra in Siria rischia di essere un disastro di proporzioni mondiali; o che un intervento dal Mediterraneo risulta particolarmente preoccupante per la Sardegna dopo gli annunci da parte del ministro della Difesa di voler aumentare la presenza militare nella nostra regione. Leggi Tutto

Un plauso e un rimprovero agli amministratori di Casinò

Un plauso e un rimprovero agli amministratori di Casinò

casinoCi sia consentito di esprimere un plauso ed un rimprovero sulle denunce degli stessi amministratori dei Casino’ per le gravissime conseguenze delle ludopatie, che Italia dei Valori da tempo contrasta per il pesantissimo danno sociale e personale conseguente alle sempre piu’ spregiudicate forme di gioco d’ azzardo legalizzato. Chi concorre a produrre un danno cosi’ grave, come i Casino’, dovrebbero riparare in ben altro modo e non limitarsi a mettere a disposizione psicologi nella tana del lupo: sa tanto di lacrime di coccodrillo che pero’ vuole continuare a mangiare le sue vittime. Leggi Tutto

Nessuno Stato biscazziere, si inasprisca la lotta ad un fenomeno pericoloso

img_profilo_fbL’Italia dei Valori ritiene che le istituzioni debbano avere una particolare attenzione per i fenomeni che appaiono particolarmente pericolosi per la vita sociale. E’ questo il caso del gioco d’azzardo, terza industria italiana che drena quasi 100 miliardi all’anno dalle tasche dei disgraziati in cerca di fortuna che si giocano tutto, rovinando se stessi e le proprie famiglie ma arricchendo “compro oro”, usurai, banchi dei pegni e la criminalità organizzata.  Noi rifiutiamo la figura immorale dello Stato biscazziere che lucra sulla testa dei disperati. E’ anche per questo motivo che abbiamo promosso una raccolta di firme per il divieto assoluto del gioco d’azzardo. Leggi Tutto

Ci preoccupa l’apertura del PD sulla riforma della giustizia. Siamo disponibili al dialogo su un tema tanto delicato.

bilancia-giustiziaCi preoccupa l’apertura fatta dal Pd al Pdl su un tema così delicato come quello della riforma della Giustizia. Berlusconi, infatti, ha sempre e solo inteso riformarla con l’intento di sopprimere o limitare l’autonomia e l’indipendenza della magistratura, tentando di porre i Pm alle dipendenze del politico di turno. Aprire il dialogo a questo individuo vuol dire legittimare le aberranti pretese di chi ha condotto una vita alla ricerca dei modi per aggirare le regole valide, invece, per tutti gli altri. Nel renderci disponibili, sin da subito, ad un dialogo con il Pd su questo delicato tema ribadiamo che la riforma della giustizia a cui Berlusconi è affezionato è quella che vorrebbe creare scappatoie per bloccarne e limitarne il funzionamento, e non certo quella volta a individuare rimedi per farla funzionare al meglio. Leggi Tutto

Pretendere la riforma della Giustizia è già eversione

bilancia-giustiziaPretendere la grazia e una certa “riforma della Giustizia” come brutale reazione alla sentenza della Suprema Corte di Cassazione era già eversione allo stato puro. Al “redde rationem” quella pretesa é l’atto finale di una vita spericolata giocata solo per scansare le regole valide per gli altri. La pretesa di impunità per chi comanda é vecchia di secoli, rottamata dallo stato di diritto. La democrazia é in pericolo non perchè lui é stato condannato da magistrati indipendenti, ma perchè egli pretende di sottrarsi alla comune giustizia. A un soggetto così sgretolatore di principi elementari non si attaglierebbe alcuna grazia (che suonerebbe come drammatica e pericolosa smentita dei giudici indipendenti che hanno resistito a pressioni inenarrabili. Leggi Tutto

Se Berlusconi si sottrae alla giustizia, la democrazia è in pericolo

Silvio-Berlusconi6Pretendere la grazia e una certa ‘riforma della Giustizia’ come brutale reazione alla sentenza della Suprema Corte di Cassazione era già eversione allo stato puro. Al redde rationem quella pretesa é l’atto finale di una vita spericolata giocata solo per scansare le regole valide per gli altri. La pretesa di impunità per chi comanda é vecchia di secoli, rottamata dallo Stato di diritto. La democrazia é in pericolo non perché Berlusconi é stato condannato da magistrati indipendenti, ma perché egli pretende di sottrarsi alla comune giustizia. A un soggetto così ‘sgretolatore’ di principi elementari non si attaglierebbe alcuna grazia, che suonerebbe come una drammatica Leggi Tutto

laboratorio turismo Laboratorio Telecomunicazioni laboratorio Legalità laboratorio Estero laboratorio agricoltura laboratorio scuola