Ignazio Messina

Non si mettono d’accordo in due sul Governo, figuriamoci in 60

“Per fare un governo ci vogliono circa 60 componenti tra ministri e sottosegretari se non si mettono d’accordo per trovare un premier figuriamoci se trovano i componenti del governo. Se fossi un cinico opportunista e pure all’opposizione sarei tentato di dire facciamoli governare così i cittadini si renderanno conto sulla loro pelle del disastro annunziato ma pensando al bene dell’Italia faccio appello al Presidente della Repubblica affinché metta fine a questa melina che dura ormai da 70 giorni e proceda, come aveva annunziato, Leggi Tutto

Governo, va chiarito che il Cav ha solo scontato la pena

Si festeggiano le assoluzioni e non le riabilitazioni! A destra e a sinistra si spellano le mani per applaudire alla riabilitazione di Silvio Berlusconi quasi come avesse ottenuto l’assoluzione dai reati commessi e creando nell’opinione pubblica, una gran confusione. La realta’ e’ ben diversa: per l’art. 178 codice penale la riabilitazione, se richiesta, viene concessa a tutti i condannati che abbiano scontato la pena, e non comporta l’estinzione della stessa ma soltanto l’estinzione degli effetti penali della condanna e delle pene accessorie tra cui l’interruzione dai pubblici uffici. Leggi Tutto

Governo, Messina: ok ad un governo del Presidente

Condivido pienamente la decisione del Presidente della Repubblica. Basta con lo stallo dei partiti incapaci di dare un governo politico al Paese. Bene un governo del Presidente, neutrale e di garanzia, che  metta in sicurezza i conti pubblici, cambi la dannosa e inadeguata legge elettorale esistente e porti i cittadini a nuove elezioni a dicembre”.
E’ quanto si legge in una nota di Ignazio Messina, segretario nazionale IdV.

Lettera aperta al Presidente della Repubblica

“La colpa dello stallo nella formazione del Governo non è di Salvini ne’ di Di Maio. Loro giocano a chi la spara più grossa, fanno tatticismi, si atteggiano a statisti, tentano approcci contro natura, è vero, ma il problema è un altro: una legge elettorale che fa schifo e che fa rimpiangere il porcellum.  Mi appello al Presidente Mattarella, al suo ruolo di garante della nostra Costituzione ed al suo alto senso delle Istituzioni: incarichi, già da lunedì, non un presidente di “tregua”, tanto per tirare a campare per qualche mese sotto il ricatto costante dei   novelli “responsabili” (con i numeri che ci sono in parlamento, sopratutto al Senato, ogni deputato è un partito!) ma un tecnico di alto profilo e competenza costituzionale che abbia un duplice mandato da esaurire in 3 mesi. Leggi Tutto

Idv rilancia. Messina riconfermato segretario

‘Nell’ultimo incontro dell’assemblea nazionale tenutosi oggi a Roma, Ignazio Messina, segretario nazionale IdV ha visto riconfermata da parte degli iscritti, la piena fiducia nel suo mandato e ha preso forma il nuovo progetto di Italia dei Valori per ripartire dai territori, affianco dei cittadini. ”Se siamo qui, nonostante tuttele difficoltà che abbiamo vissuto lo dobbiamo a quanti ci credono. Questo Paese ha bisogno di credibilità e di scelte coraggiose, prese nell’interesse della collettività e delle tante famiglie che non arrivano neppure più alla terza settimana del mese, ha bisogno di legalità e di risolvere la grave questione morale che ancora lo affligge”. Leggi Tutto

Messina: Sì al ministero del Cibo e del Verde

“Il settore agroalimentare è una delle punte di diamante del nostro Paese, di primaria importanza sia in termini di valore che di posti di lavoro. La politica deve farsene carico in modo più deciso”. Queste le parole di Ignazio Messina, candidato al Senato nel collegio uninominale Lombardia 14. “Condivido a pieno la volontà di Coldiretti, espressa dal suo presidente di Brescia e Lombardia Ettore Prandini, di istituire un ministero del Cibo e del Verde. E’ necessario che alcune materie siano discusse e coordinate a livello centrale, soprattutto in campo agroalimentare dove servono competenze molto specifiche. Con quest’ottica si potrà contrastare la contraffazione del made in Italy, il cosiddetto Italian Sounding, che priva la nostra economia e i nostri produttori di 60 miliardi di euro all’anno”. Leggi Tutto

laboratorio turismo Laboratorio Telecomunicazioni laboratorio Legalità laboratorio Estero laboratorio agricoltura laboratorio scuola