Casa delle donne, Doddi. Grave lo sfratto da parte dell’amministrazione

“Gravissima la presa di posizione dell’amministrazione capitolina che con una lettera eloquente sfratta inesorabilmente la “ casa delle donne” dalla residenza di Trastevere. Non è pensabile liquidare con un mero atto burocratico una realtà e un’organizzazione dedita all’assistenza delle donne che hanno bisogno di sostegno e aiuto sotto ogni punto di vista. Sono ormai anni e in questi ultimi  mesi in special modo c’è stato una maggiore recrudescenza con atti di vigliaccheria, vessazioni nei confronti delle donne. Senza parlare dell’aumento di femminicidi vera piaga della nostra società. Il Sindaco, non solo no puo’ permettersi di toccare la sede della “casa della donna” ma deve incrementare politiche e attività amministrative per rafforzare il centro di Trastevere”. Così in una nota Salvatore Doddi, segretario regionale Idv Lazio.