Borsellino, l’Italia ha diritto della verità

Nel giorno dell’anniversario della strage di via D’Amelio, in cui persero la vita Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi e Claudio Traina, non possiamo che ribadire la necessità che lo Stato faccia sentire la propria presenza a fianco di chi denuncia e fa una vera antimafia giorno dopo giorno. Ma l’Italia aspetta anche, ormai da anni, che si faccia piena luce su questa strage: un diritto alla verità che questo Paese si è visto negato per troppo tempo”. Lo dicono Ignazio Messina segretario nazionale idv e Paolo Caracausi, vicesegretario di Idv Sicilia.