Bimba morta in auto: Idv, con sensore tragedie evitabili

“Ieri in provincia di Arezzo si e’ consumata la tragica morte di una bimba dimenticata in auto dai genitori. Negli ultimi anni, purtroppo, a causa prevalentemente dello stress e delle preoccupazioni giornaliere di tanti mamme e papa’, casi del genere sono sempre piu’ frequenti. Eppure basterebbe pochissimo perche’ morti cosi’ inumane non si ripetano. Abbiamo presentato gia’ nel 2014 un disegno di legge, fermo in ottava Commissione, che prevede una modifica del codice della strada con l’obbligo di dotare le autovetture di un dispositivo acustico il cui scopo e’ proprio quello di segnalare la presenza di esseri viventi quando il mezzo viene parcheggiato. La soluzione e’ banalissima e il costo ridicolo.Sarebbe davvero il caso di portare questo ddl in aula e di approvarlo. Se cio’ non avvenisse, invitiamo le case produttrici automobilistiche di dotare le vetture di questo ulteriore accorgimento salvavita”. Lo dichiarano i senatori Idv, Alessandra Bencini, prima firmataria del disegno di legge, e Maurizio Romani, vicepresidente della Commissione Sanita’.