Antonio Palagiano

palagiano_307x277Antonio Palagiano nasce a Taranto, l’11 gennaio 1956. All’età di 13 anni la sua famiglia si trasferisce a Sorrento, che così diventa la sua città adottiva. Nel 1981 si laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli, dove successivamente si specializza, nel 1985, in Ginecologia ed Ostetricia, sempre con il massimo dei voti e la lode. Svolge attività di ricerca in Inghilterra presso il Guy’s Hospital, il Bridge Fertility Center e il London Hospital (University of London), nell’ambito dei recettori dell’estradiolo e sulle innovazioni nel campo della procreazione medicalmente assistita. Prosegue i suoi studi a Sydney (NSW University) sulla chirurgia endoscopica sperimentale su modello animale ed umano. Dal 1992 è Professore presso la Scuola di Specializzazione in Ostetricia e Ginecologia (in fisiopatologia della riproduzione umana) della II Università degli Studi di Napoli, dove presta servizio con funzioni di dirigente medico. Docente a numerosi corsi di perfezionamento dalla metà degli anni ’80 ad oggi, già Vice Presidente della Società Italiana di Fertilità e Sterilità e Medicina della Riproduzione, è stato relatore in oltre 80 congressi nazionali ed internazionali ed autore di diversi capitoli di libri e di circa 150 pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e straniere. Il suo legame con l’Italia dei Valori risale alla nascita stessa del partito, alla quale partecipa, in qualità di co-fondatore, il 21 marzo 1998 a San Sepolcro. Dal 1999 è consulente del partito per l’area tematica “Sanità”. Responsabile IdV del collegio Capri-Penisola Sorrentina in occasione delle elezioni al Parlamento del 2001, è stato referente territoriale del comitato referendario per l’abolizione della quota proporzionale (anno 1999), per l’abrogazione della Legge 40/2004 sulla fecondazione assistita (anno 2005) e contro il “lodo Alfano” (anno 2009). Eletto alla Camera dei Deputati nel 2008, è Capogruppo dell’Italia dei Valori in Commissione Affari Sociali. Nel 2009 è stato Responsabile Esteri del Partito. Nel luglio del 2010 è nominato Responsabile Nazionale del Dipartimento Sanità e Salute dell’Italia dei Valori. Nel luglio 2012 è nominato Presidente della Commissione di inchiesta sugli errori e i disavanzi regionali in campo sanitario